La denunzia di successione. L’imposta di successione

Imposta di successione Sigillo Blu

La denunzia di successione. L’imposta di successione

La dichiarazione di successione è un adempimento di tipo tributario. Non elimina né sostituisce in alcun modo la necessità, allo scopo di determinare l’acquisto dell’eredità, che il chiamato compia un atto di accettazione espressa o tacita. Mettere a fuoco gli obblighi tributari conseguenti al venir meno del proprio congiunto è comunque indispensabile. Giova rilevare al riguardo come non sia necessario rivolgersi ad un notaio o ad altro professionista: è anche possibile provvedere da soli. Se però ritenete che ciascuno debba fare il proprio mestiere e che possa essere pericoloso il “fai da te”, noi abbiamo la competenza per farlo.

 

Chi è obbligato a pagare le imposte di successione?

Ogni beneficiario è tenuto a corrispondere l’imposta di successione in proporzione al valore del lascito che lo riguarda de al grado di prossimità parentale rispetto al defunto. Va detto chiaramente che però non risulta possibile per ciascuno degli interessati provvedere autonomamente corrispondendo soltanto la parte di imposta che gli fa capo. V’è infatti solidarietà passiva in relazione all’obbligo tributario, con la conseguenza che il pagamento va effettuato per l’intero importo su tutta la sostanza caduta in successione. Occorre poi riferire che la liquidazione dell’imposta, a differenza di quanto accade per i tributi di catasto e trascrizione (per i quali vige l’autoliquidazione all’atto della presentazione della denunzia di successione), avviene ad opera dell’Agenzia delle Entrate, la quale invia il relativo avviso a ciascun obbligato. Ciò produce il rischio di plurimi pagamenti non dovuti. Insomma: soprattutto nel caso di situazioni complesse, meglio farsi consigliare da un esperto.

Come predisporre la denuncia di successione?

La denunzia di successione è un adempimento obbligatorio e consiste in una dichiarazione fiscale che è volta ad attribuire un valore a tutti i cespiti che cadono in successione in quanto già di proprietà del defunto. Essa va compilata su un modulo predisposto e deve essere presentata, una volta debitamente compilata e sottoscritta nonché munita della necessaria documentazione da allegare (certificato di morte, eventuale copia autentica del verbale di pubblicazione del testamento, certificazioni urbanistiche, etc.), presso la competente Agenzia delle Entrate. Chiunque la può predisporre, in quanto non v’è alcun obbligo di avvalersi di una specifico professionista, ma se si desidera evitare errori o omissioni che potrebbero anche dar luogo all’irrogazione di sanzioni, è consigliabile farle fare da chi ha l’esperienza e le sa predisporre.

Contattaci e ti aiuteremo a risolvere i tuoi problemi di successione.

Lo Studio prevede un’assistenza personalizzata ritagliata su misura rispetto alla situazione di ciascun Cliente.
Non appena ricevuta la Vostra richiesta sarete contattati personalmente allo scopo di fissare un colloquio.
Conoscere tutti i termini del problema per poter formulare una diagnosi corretta è la chiave di ogni soluzione.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo numero di telefono (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Leggi l'informativa completa al link di approfondimento.